sabato 25 maggio 2013

Recensione: If I Should Die - Amy Plum

If I Should Die

Amy Plum


http://3.bp.blogspot.com/-ijSLaASNUZM/UIloJtJk05I/AAAAAAAAMBA/A5eyhK8Kv4o/s1600/If+I+Should+Die+-+Amy+Plum.jpgEditore: Atom
Pagine: 408
Prezzo: 8,74 €

Trama: non perderò un'altra persona che amo. Non lascerò che la storia si ripeta.Vincent ha atteso più vite prima di trovarmi, ma in un attimo il nostro futuro insieme è stato infranto. E' stato tradito da qualcuno che entrambi chiamavamo amico, e l'ho perduto. Non dovrebbe essere possibile, nulla di tutto questo dovrebbe esserlo, ma questa è la mia realtà. So che Vincent è là fuori da qualche parte, so che non è completamente perduto e farò qualsiasi cosa per salvarlo.

(trama tradotta da me, non prelevare senza citare la fonte)



La mia opinione: anche questa trilogia si è conclusa, con mio grande rammarico. Mi sono affezionata alla storia, ma soprattutto ai personaggi, tutti i personaggi!

La storia riprende da dove l'avevamo lasciata al termine del secondo libro: Violette ha ucciso Vincent e preso il suo corpo per distruggerlo e impossessarsi dei poteri del Campione.
Tutto questo ha naturalmente mandato nel panico Kate  che, ancora una volta, decide di prendere in mano le redini della situazione e cercare una soluzione.

Riavere indietro il corpo del Revenant è un'impresa impossibile, non sarebbe facile scovare Violette, perciò la strada da percorrere dev'essere un altra.

Tra la moltitudine di tomi e volumi antichi, sembra che finalmente ci sia qualcosa che fa al caso loro: esiste un rituale, chiamato re-embodiment, che permette di recuperare un corpo distrutto, o in questo caso bruciato.

E' stato affascinante leggere degli antichi rituali creati dall'autrice, sono tutti estremamente particolareggiati e verosimili.
La cosa che mi ha colpita di più, tra le tante, è che nei libri precedenti nulla è stato lasciato al caso, l'autrice ha disseminato tanti piccoli indizi e tasselli che, in quest'ultimo libro, si sono ricongiunti alla perfezione! Vi è una cura dei particolari a dir poco sorprendente.

Non posso raccontarvi molto della trama, almeno non più di quanto io abbia già fatto, perchè le soprese in "If I should die" sono davvero tantissime e sconvolgenti e non voglio togliervi il piacere di scoprirle pagina dopo pagina.

Uno degli aspetti più belli del libro è il senso di fratellanza che accomuna tutti i revenants: sono una grande famiglia e lo dimostrano in ogni momento, farebbero qualsiasi cosa l'uno per l'altro e sarà così fino alla fine.

E' difficile scrivere una recensione su questo libro, ci sono così tante cose delle quali vorrei parlarvi, tuttavia non posso farlo perchè vi spoilererei tutto il libro!
Posso però dirvi che prima o poi ogni personaggio dovrà fare i conti con i propri sentimenti, soprattutto Jules, la cui scelta mi ha molto rattristata. 

Mi è piaciuta molto Georgia perchè ha dimostrato di poter essere una persona matura, soprattutto quando tiene a qualcosa. Vi ricordate di Arthur? Be', vi dico solo che questi due vi faranno sospirare molte volte! Li ho adorati insieme perchè ognuno di loro cerca di essere una persona migliore per l'altro. Si capisce che sono una delle mie coppie preferite, vero?
Mi sarebbe piaciuto nel finale sapere qualcosa in più su di loro e, dato che non è stato così, vorrei tanto che la Plum ci scrivesse uno racconto, così come è stato fatto in precedenza per Jules.

Kate e Vincent mi hanno ancora una volta conquistata, è impossibile che sia altrimenti, credetemi! Dei protagonisti migliori credo che non li avrei potuti desiderare.

Si conclude una trilogia che avrà sempre un posto speciale nella mia libreria e spero tanto che prima o poi anche i lettori italiani potranno apprezzarla, così come ho fatto io.



Il mio voto:






2 commenti:

  1. Io non riesco a trovare l'ultimo libro.. Quando è uscito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! In italiano questo libro non è ancora uscito, ma sono certa che la DeA lo pubblicherà presto! ^_^

      Elimina