lunedì 12 ottobre 2020

RECENSIONE: LE DIECIMILA PORTE DI JANUARY - Alix E. Harrow

 LE DIECIMILA PORTE DI JANUARY  
Alix E. Harrow



Editore:
Mondadori
Pagine: 396
Prezzo: 20,00 €

Trama: Estate 1901. Un'antica dimora nel Vermont, piena di cose preziose e sorprendenti. La più peculiare è forse January Scaller, che vive nella casa sotto la tutela del facoltoso signor Locke. Peculiare e atipica, almeno, è come si sente lei: al pari dei vari manufatti che decorano la magione è infatti ben custodita, ampiamente ignorata, e soprattutto fuori posto. Suo padre lavora per Locke, va in giro per il mondo a raccogliere oggetti "di un valore singolare e unico", e per lunghi mesi la ragazzina rimane nella villa ridondante di reperti e stranezze, facendo impazzire le bambinaie e, soprattutto, rifugiandosi nelle storie. È così che, a sette anni, January trova una porta. Anzi, una Porta, attraverso cui si accede a mondi incantati che profumano di sabbia, di antico e di avventura... Sciocchezze da bambini. Fantasie assurde, le dicono gli adulti. E January si impegna con tutta se stessa per rinunciare a quei sogni di mari d'argento e città tinte di bianco. Per diventare grande, insomma. Fino al giorno in cui, ormai adolescente, non trova uno strano libriccino rilegato in pelle, con gli angoli consumati e il titolo stampigliato in oro semiconsunto: "Le diecim por". Un libro che ha l'aroma di cannella e carbone, catacombe e terra argillosa. E che porta il conforto di storie meravigliose nel momento in cui January viene a sapere che il padre è disperso da mesi. Probabilmente morto. Così la ragazza si tuffa in quella lettura che riaccende il turbine di sogni irrealizzabili. Ma lo sono davvero? Forse basta avere il coraggio di inseguirli, quei sogni, per farli diventare realtà. Perché pagina dopo pagina January si accorge che la vicenda narrata sembra essere indissolubilmente legata a lei...


La mia opinione: avete mai desiderato aprire una porta, varcarla e ritrovarvi in un mondo diverso? Credo di non sbagliarmi dicendo che la risposta della maggior parte di voi sarà "sì, certamente"!
Forse è proprio per questo che amiamo tanto leggere: i libri dopotutto sono delle Porte che ci permettono di accedere a mondi fantastici, magici e bellissimi.

Proprio per questo la prima volta che mi sono ritrovata a leggere la trama de "Le Diecimila porte di January" ho desiderato leggere questo libro: prometteva avventura, magia e mistero e io amo queste tre cose messe insieme.

Se c'è una cosa che ho capito in questo libro è che le soglie delle Porte sono un posto molto pericoloso, nè di qua nè di là, proprio come January.

Sì, perchè January non può essere "etichettata" (che termine orribile, vero?) e questo fa si che senta di non appartenere a nessun posto; ha la pelle troppo scura per essere considerata bianca, ma troppo chiara per essere considerata nera. In più non ha il buco di un quattrino e questo fa sì che debba dipendere dal signor Locke, un enigmatico collezionista che ha accolto in casa propria January e sua padre Julian quando lei era ancora molto piccola, per qualsiasi cosa, dal vestiario al cibo, persino per la sua educazione.

A questo punto potremmo già definire January come "insolita", ma la nostra protagonista ha tante sorprese in serbo per noi lettori e lascio a voi il piacere di scoprirle.

La prima cosa che mi ha conquistata di questo romanzo è stato lo stile di scrittura della Harrow: fin dalle prime pagina mi ha affascinata, inoltre January è una narratrice ironica e divertente, ho apprezzato moltissimo il fatto che l'autrice abbia utilizzato il suo PoV per abbattere quella parete tra lettore e personaggio.
Non di rado January si rivolge direttamente al lettore, facendolo sentire ancora più coinvolto nelle sue vicende, quasi si stesse ascoltando il racconto fatto da un caro amico, e non affezionarsi a lei è davvero impossibile.

Il commento che ho letto più spesso in giro da persone che stavano leggendo "Le Diecimila Porte di Janury" è stato "sono scoppiato a piangere e non so perchè". Ebbene, confermo che leggendo questo romanzo vi ritroverete a piangere senza un motivo apparente, eppure riflettendoci su sono arrivata alla conclusione che ci fa questo effetto perchè in fondo siamo tutti un po' January.

Quante volte avete sognato ad occhi aperti? Quante volte avete desiderato fuggire in luoghi magici? Quante volte vi hanno detto di crescere e smetterla di fantasticare? Quante volte avete pensato che questa realtà vi sta troppo stretta e avete sentito la necessità di vivere, seppur virtualmente, in altri mondi?

Ecco perchè ci sentiamo così vicini a January: come lei, siamo un po' tutti Alice nel Paese delle Meraviglie e ci rifiutiamo di smettere di immaginare avventure e sognare mondi incredibili.

Un altro aspetto che ho amato tantissimo è il fatto che questo romanzo sia una storia nella storia: insieme alla protagonista ci ritroviamo a leggere le pagine di un piccolo libro scritto da uno studioso, "Le Diecimila Porte", e insieme a January iniziamo a comprendere cosa siano le Porte, dove conducono, e piano piano i pezzi del puzzle iniziano a mettersi insieme dando un senso a tutto.

Se mi seguite da tempo saprete certamente che sono davvero pessima quando si tratta di risolvere misteri, perciò prima di realizzare cosa ci stesse veramente dicendo Yule Ian nel suo libricino sono arrivata a metà romanzo e subito dopo mi sono data dell'idiota perchè gli indizi erano davvero chiari fin da subito.

"Le Diecimila Porte di January" è la storia di una sognatrice, perfetta per tutti i sognatori là fuori, per quelli che non smettono mai di credere nell'impossibile, che si rifiutano di vivere una vita grigia e priva di magia.

E' un romanzo che ci tocca nel profondo, suscitando emozioni forti tanto da farci piangere senza alcun motivo ed è per questo che l'ho amato, perchè quando una storia ti coinvolge fino a questo punto capisci che è davvero speciale.


Il mio voto: 



mercoledì 30 settembre 2020

BOOKISH NEWS - OTTOBRE 2020

 

Bentornati miei cari lettori all'appuntamento mensile per scoprire le nuove pubblicazioni più interessanti del prossimo mese!

Così come Settembre, anche Ottobre è ricco di novità che credo stuzzicheranno la vostra curiosità: che leggiate in inglese o in italiano, sono certa che troverete qualcosa da aggiungere in wishlist.

Come sempre, vi ricordo che vi basterà cliccare sul titolo che vi interessa per essere reindirizzati alla pagina Amazon.

Per scaricare il file con il calendario delle pubblicazioni, per poterlo consultare ogni volta che volete, cliccate qui sotto:

Bando alle ciance e partiamo subito!


Il mese di ottobre parte alla grande con un libro che sono davvero curiosa di leggere: se non conoscete Laura Thalassa allora probabilmente non saprete che sta pubblicando una tetralogia dedicata ai Cavalieri dell'Apocalisse. In inglese potete già leggere "Pestilence" e "War", ma da domani 1° ottobre sarà finalmente online il terzo volume, "Famine"!

Il primo libro non mi aveva per nulla convinta, ho letto il secondo per pura curiosità e devo dire che mi ha soddisfatta, adesso non vedo l'ora di conoscere Famine, anche se ammetto che il mio hype è riservato tutto per Death. Se volete leggere dei libri con un'ambientazione apocalittica e una generosa, molto generosa dose di romance allora vi consiglio di leggere questi libri di Laura Thalassa e non farvi scoraggiare dal primo volume.

Il 6 ottobre tornano in libreria due autrici molto apprezzate dai lettori di tutto il mondo: sto parlando di V.E. Schwab e di Leigh Bardugo.

Ammetto di non aver letto ancora nulla della Schwab, pur avendone sentito parlare tantissimo, ma penso proprio che inizierò a rimediare a questa mia mancaza proprio il 6 ottobre, data di pubblicazione di "The Invisible Life of Addie LaRue".

La trama mi ha da subito affascinata: tra immortalità, patti con il diavolo e misteri, le premesse per un buon libro ci sono tutte e non vedo l'ora di scoprire se sarà all'altezza delle mie aspettative.

Finalmente torna in Italia il primo volume della trilogia Shadow and Bone di Leigh Bardugo: molti anni fa era stato pubblicato nel nostro Paese, ma l'editore aveva deciso di non mettere in commercio i due volumi successivi. Adesso, grazie a Mondadori, l'intera trilogia sbarcherà sugli scaffali delle nostre librerie e si partirà il 27 ottobre proprio con il primo libro, "Tenebre e Ossa", che vi consiglio caldamente di non lasciarvi scappare!

Se poi siete ossessionati come me dalle edizioni da collezione, sappiate che il 6 ottobre avrete la possibilità di aggiungere sui vostri scaffali anche la Collector's Edition di "Shadow and Bone", il primo volume della trilogia che ci ha fatti appassionare alle vicende di Alina e ci ha stregati con il Darkling.

Così come per le Collector's Edition di "Six of Crows" e "Crooked Kingdom", questo volume sarà arricchito da illustrazioni inedite che ancora non sono state svelate, bordi delle pagine colorati e una bellissima copertina con dettagli in placcature azzurre. Inutile dirvi che mi sono fiondata a preordinare una copia.

Nella stessa data, il 6 ottobre, verrà pubblicato anche un libro che viene spesso nominato nella trilogia S&B, vale a dire "The Lives of Saints" un libricino che, come dice il titolo, narra delle vite dei Santi. 

D'accordo, ammetto che mai nella vita avrei pensato di comprare un libro sui Santi, ma questa edizione è spettacolare e curatissima: la copertina in quella che sembra finta pelle, le incisioni in oro e le illustrazioni che accompagneranno ogni racconto.

Come ogni mese, la Oscar Vault e la Mondadori in genere cercano di attentare alla salute delle nostre finanze, tanto che inizio a sospettare che nella loro mission d'impresa sia incluso anche il farci diventare tutti poveri in canna.

Il 13 ottobre usciranno ben quattro libri!

Se siete fan di Sarah J. Maas e non vedete l'ora di continuare a leggere la serie de "Il Trono di Ghiaccio", questo mese sarà finalmente pubblicato "La Torre dell'Alba". Il volume segue le vicende Chaol nel Continente meridionale, accompagnato da Nesryn, e vi consiglio caldamente di non saltare questo libro!


So che tanti non vedono Chaol di buon occhio e sono tentati di leggere questa parte della storia, tuttavia posso assicurarvi che vi perdereste un sacco di cose che saranno importantissime nell'ultimo volume. Inoltre, non conoscereste dei personaggi fantastici come Sartaq e sarebbe un vero peccato visto che io ne sono perdutamente innamorata.

Insomma, leggete questo libro, non ve ne pentirete!

Sempre il 13 ottobre arriva in libreria un volume da tempo annunciato sul profilo Instagram della Oscar Vault, vale a dire "Le diecimila porte di January".

A me è bastata la trama per farmi capire che è un libro che non devo per alcun motivo perdermi: sono prontissima a varcare la Porta insieme a January e a vivere incredibili avventure e risolvere misteri!

Un altro libro super chiacchierato è "La Guerra dei Papaveri". Ormai ho perso il conto di tutte le volte in cui mi è stato detto che devo assolutamente leggerlo.

Vi confesso che, per certi versi, questo libro mi ricorda vagamente "Il Priorato dell'Albero delle Arance" e, anche se quel libro mi era piaciuto molto, non sono certa di voler leggere "La Guerra dei Papaveri". Se lo avete letto aspetto la vostra opinione nei commenti.

Altro libro molto atteso e in uscita il 13 ottobre è "Thunderhead" di Neal Schusterman; si tratta del sequel di "Falce", un libro che mi interessa molto ma che continuo a non decidermi a leggere. Siete autorizzarti a prendermi a schiaffi.

Non ho letto la trama di questo libro, vorrei evitare di spoilerarmi qualcosa, ma se lo state aspettando allora l'attesa è quasi giunta al termine.

Torniamo adesso a parlare di libri da collezione: il 20 ottobre uscirà in inglese la stupenda edizione di NimaLima di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Si tratta di un'edizione illustrata e arricchita da numerosissimi inserti interattivi in carta di cui abbiamo avuto qualche assaggio nei video promozionali. 

Non sapevo se parlarvi o meno di questa edizione, le dichiarazioni della Rowling stanno da tempo suscitando l'indignazione di tutti noi e vorrei evitare di supportarla in qualsiasi modo. Allo stesso tempo sono combattuta quando si tratta di parlare di Harry Potter perchè è una storia che mi ha accompagnata per tanti anni, è ricca di messaggi positivi e non riesco a credere che la stessa persona che l'ha scritta possa avere idee transfobiche.

Alla fine sono giunta alla conclusione che la saga di Harry Potter appartiene ai propri lettori e i suoi insegnamenti sono sempre preziosi, quindi eccomi qui a mostrarvi una nuova bellissima edizione del primo volume che farà gola a tanti.

Okay, probabilmente molti di voi non ne possono più di sentire il nome Kerry Maniscalco (grazie OscarVò), ma questo mese dobbiamo parlare ancora di lei perchè il 27 ottobre uscirà in inglese il suo nuovissimo libro intitolato "Kingdom od the Wicked"!

Già dalla copertina possiamo intuire che questa storia avrà delle tinte più dark della sua precedente tetralogia: tra streghe, Principi degli Inferi e omicidi, non sto letteralmente nella pelle e ho da tempo pre-ordinato il cartaceo.

Vi ho detto che è ambientato in Italia, in modo specifico in Sicilia? Be' direi che già questo dovrebbe fornire un incentivo.

Chiudiamo questo lunghissimo e ricchissimo post in bellezza.

Anche i muri ormai sanno quanto io ami i libri di Tolkien, il mondo da lui creato, i popoli, le lingue e le storie avvincenti occupano un posto molto speciale nel mio cuore. Qualsiasi cosa approfondisca i testi di Tolkien deve assolutamente entrare a far parte della mia libreria e arricchire la mia collezione.

La Mondadori il 20 ottobre pubblicherà due testi che gli appassionati riconosceranno: sto parlando di "Tolkien. Il creatore della Terra di Mezzo" e "Tolkien. I Tesori" entrambi di Catherine McIlwaine.

Si tratta di due volumi ricchi di immagini, illustrazioni, foto che permettono di approfondire meglio la figura di Tolkien e le sue opere.

Se siete grandi appassionati del Professore non potete lasciarveli scappare!


Bene, anche questo mese siamo giunti alla fine del nostro appuntamento con le novità in libreria, fatemi qual è la nuova pubblicazione che aspettate con più attesa!



martedì 1 settembre 2020

RECENSIONE: MIDNIGHT SUN - Stephenie Meyer

Midnight Sun

Sthepenie Meyer

 
Editore:
Fazi
Pagine: 768
Prezzo: 19,00 €

Amazon | Goodreads | Book Depository

Trama: torna la saga di Twilight, tra i maggiori successi planetari degli ultimi decenni: 160 milioni di copie vendute nel mondo di cui più di 5 in Italia. In Midnight Sun l’iconica storia d’amore tra Bella e Edward sarà raccontata questa volta dal punto di vista del vampiro.
Quando Edward Cullen e Bella Swan si sono incontrati in Twilight, una storia d’amore destinata a diventare di culto ha avuto inizio. Ma finora la loro storia è stata raccontata solo dal punto di vista di Bella. Finalmente, con Midnight Sun, i lettori conosceranno la versione di Edward. Vissuta nei panni del bellissimo vampiro, questa storia assume una veste nuova, più oscura e tormentata: l’incontro con Bella è la cosa più spaventosa e più intrigante che gli sia mai successa nella sua lunga vita da vampiro. Mentre apprendiamo nuovi affascinanti dettagli sul suo passato, capiamo perché questa sia la sfida più difficile della sua vita. Come può seguire il suo cuore, se ciò significa mettere Bella in pericolo.
Con Midnight Sun Stephenie Meyer ci fa tornare in quel mondo che catturò milioni di lettori e ci regala un romanzo sui piaceri e sulle devastanti conseguenze dell’amore immortale.
 

La mia opinione: sono passati ben quattordici anni dalla pubblicazione di Twilight, quattro libri e cinque film dopo eccoci qui a parlare nuovamente di questa saga.

Quando la Meyer aveva fatto capire che ci sarebbe stato un annuncio, sui social si è scatenato il caos: cercavamo tutti di capire di cosa si sarebbe trattato. Il sequel di "The Host"? Be' quel libro meriterebbe decisamente più apprezzamento e un sequel sarebbe ben accetto, su questo non ci sono dubbi. E invece l'annuncio riguardava finalmente "Midnight Sun"!

Come molti di voi sapranno, tantissimi anni fa i primi capitoli del libro che narra le vicende di Twilight dal punto di vista di Edward Cullen erano stati hackerati e pubblicati online, i fan erano andati in visibilio ma della pubblicazione del romanzo non si hanno avuto notizie per anni.

Ebbene, il 2020 ci ha finalmente regalato una gioia perchè abbiamo avuto l'opportunità di leggere il fantomatico "Midnight Sun"!

Molti di voi storceranno il naso, tanti sul web hanno criticato chi si era rallegrato per questa pubblicazione: ragazzi, se la saga di Twilight all'epoca non vi era piaciuta non c'è nessun bisogno di continuare a puntare il dito contro chi l'aveva amata ed è ora felice di poter leggere quella storia raccontata di Edward. Nessuno vi obbliga a leggere "Midnight Sun" e vi pregherei di smetterla di ergervi a paladini della letteratura, grazie.

Bene, fatte queste premesse, se siete ancora qui significa che state aspettando la pubblicazione di "Midnight Sun" e vi starete chiedendo "ma vale la pena leggerlo oppure è una ciofeca?".

Siete fan della saga di Twilight? Volete saperne di più sui Cullen? Volete conoscere meglio Edward? Allora "Midnight Sun" vi piacerà di sicuro!

Da ragazzina ero una grandissima fan della saga, vi racconterei delle cose imbarazzanti ma è meglio evitare, perciò sono stata parte di quelle persone che hanno esultato alla notizia della pubblicazione del tanto atteso "Midnight Sun" e devo dire che, sebbene non sia un capolavoro e abbia i suoi oggettivi difetti, non è male come libro.

Le vicende narrate sono quelle che tutti conosciamo, eppure questo libro riesce a non risultare banale o noioso perchè il personaggio di Edward ha tanto da raccontare e la Meyer aveva tante cose da mostrarci sui Cullen.

Lo ammetto, più che per Edward il mio entusiasmo era riservato per la famiglia Cullen: ognuno di loro ha una storia e una personalità molto interessanti, ho sempre voluto conoscerli meglio, osservare le dinamiche tra di loro e comprendere i loro poteri più a fondo. Da questo punto di vista non sono stata affatto delusa e la rivelazione del libro è stato Emmett, personaggio che non aveva mai suscitato il mio interesse ma che in "Midnight Sun" mi ha conquistata con la sua energia e il suo ottimismo.

Alice e Jasper restano i miei preferiti, non avevo dubbi, adoro la loro relazione e la Meyer ci ha fatto capire meglio come funzionano i loro poteri che trovo tra i più interessanti e particolari.

Anche Esme e Carlisle hanno finalmente il giusto spazio che meritano e il loro rapporto con Edward è a dir poco meraviglioso, entrambi hanno una sensibilità unica e tengono davvero tanto a quelli che considerano a tutti gli effetti loro figli.

Diciamo che l'unica che ha la profondità di una pozzanghera in questo libro è Rosalie: la Meyer la dipinge come un'egocentrica narcisista, accecata dalla propria bellezza, ma penso che invece avrebbe potuto approfondire meglio il suo personaggio e renderlo più "umano", dopotutto ha una storia molta travagliata e interessante.

Ricordate quante volte abbiamo dato dello "stalker" a Edward per il fatto che si nascondeva in camera di Bella per guardarla dormire: be', tranquilli perchè Edward stesso si apostrofa allo stesso modo, quindi è quanto meno consapevole di fare una cosa abbastanza agghiacciante.

Devo ammettere che tutto sommato "Midnight Sun" è un libro interessante, piacerà sicuramente ai fan di vecchia data, ci permette di conoscere meglio i personaggi e soprattutto di capire cosa passa per la testa di Edward: tra un "sono un mostro" e l'altro, la testa del nostro vampiro è davvero piena di pensieri, ecco spiegato il motivo dietro la mole imponente del volume. Un solo consiglio: Edward, fatti meno paranoie e cerca di prendere esempio da Emmett qualche volta, vedrai che sarai molto più felice.

Insomma, vale la pena leggere questa bestia di 800 pagine? Se avete amato la saga allora la mia risposta è "assolutamente sì", se invece già all'epoca non vi è piaciuta allora direi che è meglio lasciar perdere e leggere qualcos'altro.

"Midnight Sun" è un buon libro, certo non privo di difetti, molto spesso ci si perde nei pensieri a volte ripetitivi di Edward, forse con un altro po' di editing  si sarebbe potuto rendere il libro un po' più "snello" e scorrevole, ma nel complesso non è male.

Si mormora che la Meyer abbia intenzione di scrivere altro, ma dal punto di vista di Jacob o Renesmee, io preferirei invece avere "New Moon" narrato da Edward: non abbiamo visto praticamente nulla di quello che ha fatto durante quell'arco temporale, quindi sarebbe decisamente più interessante e avremmo qualcosa di nuovo da leggere. Le mie dita restano incrociate.


Il mio voto:




sabato 29 agosto 2020

BOOKISH NEWS - SETTEMBRE 2020

Oggi inauguriamo una rubrica mensile che attenterà alle vostre finanze: alla fine di ogni mese vi presenterò le pubblicazioni previste per il mese successivo che penso possano interessarvi maggiormente.

Nel post troverete allegati per ciascun titolo i link per acquistarli su Amazon, vi basterà cliccare sul titolo del libro o sulla cover e il gioco è fatto.

Ma non solo: parlarvi di ogni singola pubblicazione significherebbe scrivere un papiro, perciò ho creato anche un calendario che potrete scaricare e consultare ogni volta che vorrete.

 

 

Attenzione: data la situazione di emergenza, alcune date potrebbero cambiare, quindi se necessario caricherò il file aggiornato.

Insomma, tenete a portata di mano le vostre wishlist e preparate le carte di credito!

Settembre 2020 è un mese davvero ricco di nuove pubblicazioni, sia in italiano che in inglese, e devo dire che abbiamo libri per tutti i gusti: che siate alla ricerca di un romanzo storico o di un romanzo più dalle caratteristiche fantasy, troverete sicuramente qualcosa che fa al caso vostro.

Partiamo subito col botto perchè vi presento due grandi ritorni: Stephenie Meyer e Ken Follett.

A quattordici anni di distanza dalla pubblicazione di "Twilight", il libro che ha fatto impazzire milioni di ragazzini e che ha segnato l'adolescenza di tanti di noi, Stephenie Meyer torna in libreria con l'attesissimo "Midnight Sun" che altro non è se non Twilight narrato dal punto di vista di Edward Cullen.

Ebbene sì, dal 24 settembre potrete immergervi in ben 800 pagine narrate da Edward e, avendo già letto il libro in inglese, penso proprio che questo libro vi sorprenderà: se volete conoscere meglio i Cullen e osservarli più da vicino, "Midnight Sun" fa proprio al caso vostro! 

 


Non vi piacciono i vampiri che sbrilluccicano? Avete voglia di un bel romanzo storico? Tranquilli, Ken Follett sta per tornare e il 15 settembre  arriva nelle librerie di tutto il mondo "Fu sera e fu mattina", romanzo prequel de "I Pilastri della Terra" e ambientato nell'Inghilterra del 997.

Dopo aver letto diversi libri, guardato serie tv, questo periodo storico è uno di quelli che mi affascina maggiormente, non vi sorprenderà dunque sapere che sono carichissima per questo nuovo romanzo di Ken Follett, un autore che è sempre una garanzia.

 

Passiamo ora ad un altro grande ritorno che farà contenti tutti gli amanti dei romance storici: dopo tanti anni dalla pubblicazione in edicola, tornano finalmente disponibili i romanzi della serie Bridgerton di Julia Quinn in una nuova veste grafica!


Il 1 settembre potrete trovare in libreria i primi tre volumi della serie, "Il Duca e io", "Il Visconte che mi amava" e "La proposta di un Gentiluomo": se siete appassionati di romance storici e ancora non avete letto nulla di Julia Quinn, vi consiglio con tutto il cuore questa serie divertente e romantica, ricca di personaggi che conquisteranno il vostro cuore.

Speriamo di poter vedere presto sugli scaffali anche gli altri romanzi!

Se invece vi piacciono i misteri e siete degli investigatori nati, allora non potrete farvi sfuggire i romanzi di Kerry Maniscalco.


Thomas Cresswell e Audrey Rose Wadsworth vi aspettano in libreria dal 15 settembre con i primi tre romanzi della serie, " Sulle tracce di Jack lo Squartatore", "Alla ricerca del Principe Dracula" e "In fuga da Houdini".

Qui sul blog trovate le recensioni dei primi due volumi se volete farvi un'idea, ma sono convinta che la Maniscalco conquisterà la maggior parte di voi, inoltre la Oscar Vault ha fatto un ottimo lavoro per quanto riguarda la veste grafica.

 


Chiudiamo in bellezza con un'autrice che vi consiglio di non lasciarvi scappare: il
10 settembre arriva in Italia "Serpent & Dove. La Strega e il Cacciatore" di Shelby Mahurin. Lou e Reid mi hanno conquistata fin da subito e non vedo l'ora che li conosciate anche voi.

Avete già letto il libro in inglese? Be', il secondo volume "Blood & Honey" esce il 1 settembre e ovviamente l'ho già preordinato.


Queste sono le nuove pubblicazione che penso possano interessarvi di più, ma per sapere quali altri libri verranno pubblicati a Settembre vi ricordo di scaricare il calendario.



giovedì 6 agosto 2020

RECENSIONE: IL MARE SENZA STELLE - Erin Morgenstern

IL MARE SENZA STELLE

Erin Morgenstern


Editore:
Fazi
Pagine: 600
Prezzo: 18,50 €


Trama: Zachary Ezra Rawlins è uno studente del Vermont che un giorno trova un libro misterioso nascosto fra gli scaffali della biblioteca universitaria. Mentre lo sfoglia, affascinato da racconti di prigionieri disperati, collezionisti di chiavi e adepti senza nome, legge qualcosa di strano: fra quelle pagine è custodito un episodio della sua infanzia. È soltanto il primo di una lunga catena di enigmi. Una serie di indizi disseminati lungo il suo cammino – un’ape, una chiave, una spada – lo conduce a una festa in maschera a New York, poi in un club segreto e infine in un’antica libreria sotterranea. Là sotto trova ben più di un nascondiglio per i libri: ci sono città disperse e mari sterminati, amanti che fanno scivolare messaggi sotto le porte e attraverso il tempo, storie bisbigliate da ombre. C’è chi ha sacrificato tutto per proteggere questo regno ormai dimenticato, trattenendo sguardi e parole per preservare questo prezioso archivio, e chi invece mira alla sua distruzione. Insieme a Mirabel, un’impetuosa pittrice dai capelli rosa, e Dorian, un ragazzo attraente e raffinato, Zachary compie un viaggio in questo mondo magico, attraverso miti, favole e leggende, alla ricerca della verità sul misterioso libro. Ma scoprirà molto di più.
Preparatevi a solcare le pagine del Mare Senza Stelle, a perdervi in questo viaggio straordinario attraverso mondi inimmaginabili, che celebra il potere delle storie e l’amore per i libri. Finché il Mare Senza Stelle non scriverà l’ultima pagina.



La mia opinione: come si fa a trovare le parole giuste per parlare di un libro che ti ha rapito l'anima? Come si fa ad esprimere quanto una storia ti sia entrata nel cuore? Amici lettori, non ho una risposta a queste domande ma vorrei comunque provare a parlarvi de "Il Mare Senza Stelle".

A distanza di anni dalla pubblicazione de "Il Circo della Notte", Erin Morgenstern è tornata con una nuova storia. Ve lo dirò subito: "Il Mare Senza Stelle" è un libro che si odia o si ama, non c'è una via di mezzo.
Non si tratta di un libro convenzionale, la stessa storia è raccontata in un modo molto particolare che solo la Morgenstern poteva far funzionare così bene.

Se mi si chiedesse di spiegare di cosa parla questo libro la mia risposta sarebbe "di storie", storie fantastiche, storie ricche di magia, mistero, avventura e amore.
Sono proprio le storie, più che i personaggi, le vere protagoniste; anche se ci sembra di star seguendo gli accadimenti legati a Zachary, in realtà sono le storie che impreziosiscono il romanzo le vere protagoniste, sono loro che, capitolo dopo capitolo, entrano sempre più a far parte della trama.

"Il Mare Senza Stelle" è un romanzo in bilico tra mito e realtà, in cui le favole si intrecciano alla quotidianità fino a divorarla e farla sparire. Si tratta di un libro che è una vera e propria dichiarazione d'amore alle storie, che siano tragiche o a lieto fine, storie che ti entrano nel cuore e ti fanno innamorare, proprio come succede a Zachary.

Ma che cos'è quindi "Il Mare Senza Stelle"? Un mito? Una metafora? Una fiaba? Sì, tutto questo e ancora di più.
E' una storia che inizia con un ragazzino che si ritrova dinanzi ad una porta, dipinta eppure reale, che fa una scelta, non aprirla, ma nonostante questo non potrà mai sfuggire al suo destino perché prima o poi, suo malgrado, si ritroverà aggrovigliato in una rete fatta di magia, mistero e avventura.

Per buona parte del libro, pur essendo ammaliata dalla scrittura della Morgenstern, continuavo a chiedermi dove l'autrice volesse andare a parare, come il mistero che avvolgeva "Dolci Rimpianti", il libro che ha trascinato Zachary in un bel pasticcio, fosse legato all'intera storia. Mi sono fidata dell'autrice, mi sono fatta guidare dalle sue parole e ho vissuto un'esperienza indimenticabile.

"Il Mare Senza Stelle" è un libro del quale non è facile parlare, spiegarlo attraverso una recensione sembra del tutto inappropriato perchè solo le parole della Morgenstern possono rendergli giustizia.

Questo romanzo è una matassa intricata di storyline: abbiamo quella di Zachary, uno studente un po' schivo, grande appassionato di videogiochi, abbiamo la storia di un pirata e di una ragazza che lo salva, quella di una locanda, del sole, della luna e del Re Gufo. Alcune vi sembreranno più verosimili di altre ma, ad un certo punto, avrete la sensazione che nessuna di loro sia un'invenzione.

Insomma, in un solo romanzo abbiamo tante storie che all'inizio sembrano essere a sé stanti, tuttavia pian piano iniziamo a capire come siano in realtà tutte collegate l'una all'altra e come nulla in questo libro sia lasciato al caso.

Il grande pregio di questo libro è la scrittura dell'autrice: la Morgenstern ha un modo di raccontare le cose che potrei definire ammaliante, sembra che ogni parola sia intrisa di magia e da lettore ti ritrovi quasi ipnotizzato, impossibilitato a smettere di leggere o pensare al Mare Senza Stelle. Lo stile di scrittura è ricco e fluido al tempo stesso, una combinazione che porta a divorare il libro alla velocità della luce.

Anche se ho amato questo libro, devo ammettere che l'unico punto debole a mio avviso sono i personaggi: ho avuto come la sensazione che nessuno di loro fosse stato approfondito realmente, tant'è che la loro caratterizzazione non è molto complessa o sfaccettata.
Eppure, nonostante questo, non posso che dare un voto pieno al romanzo perchè dal mio punto di vista i personaggi in questo caso sono solo un mezzo, le vere protagoniste sono le storie che inizialmente sembrano fare da contorno, ma che ad un certo punto rubano la scena.

"Il Mare Senza Stelle" è un libro per chi sogna, per chi crede nelle favole, è un'ode alla bellezza delle storie e per questo ha conquistato il mio cuore.



Il mio voto: