mercoledì 20 luglio 2011

Recensione: RED - Krestin Gier -

RED 
Krestin Gier


Trama: Gwendolyn Sheperd è un’adolescente dei nostri giorni. Ha sedici anni e abita in una grande casa nel cuore di Londra con madre, zia, prozia, nonna, sorella, fratello e cugina. La sua è una famiglia un po’ speciale, perché si tramanda un gene che permette di viaggiare nel tempo. Come se non bastasse, Gwendolyn ha pure la dote personalissima di vedere – e parlare – con gli spiriti dei morti  Il primo a rendersi conto della straordinaria caratteristica ereditaria della famiglia era stato il conte di Saint Germain, un antenato vissuto nel XVIII secolo che, dopo approfonditi studi sull’argomento, aveva creato la società dei “Guardiani” votati alla custodia del segreto e del “cronografo”, strumento fondamentale che permette ai viaggiatori di muoversi senza troppi rischi in altre epoche. 12 sono i viaggiatori nel tempo, aveva scoperto il conte, nati in diversi periodi storici e legati ciascuno a una pietra preziosa e a una nota musicale. L’obiettivo era di raccogliere una goccia di sangue di ciascuno di essi nel cronografo, per chiudere il cerchio e svelare così il segreto dei segreti, un mistero di cui solo lui è a conoscenza. Forse la pietra filosofale? Forse l’immortalità? Ma in che modo Gwendolyn è coinvolta, qual è il suo ruolo all’interno dei guardiani? E che cosa ha a che fare con lei l’affascinante ma freddo Gideon? E la cugina Charlotte sembra improvvisamente avercela con lei? In un susseguirsi di colpi di scena e di sorprese, di avventure e di smarrimenti, la nostra eroina scoprirà .molte cose di sé, della sua famiglia e del mistero che avvolge i guardiani del tempo. Ma molte cose restano ancora da scoprire…


La mia opinione: sto ancora chiedendomi perché ho aspettato tanto a leggere questo libro!!! Pensandoci bene non è stata una cattiva idea, almeno dovrò soffrire solo poco più di un mese per poter leggere il secondo volume.
Red mi ha appassionata così tanto che l’ho finito in un solo giorno e, quando ho voltata l’ultima pagina, ho pensato “Voglio continuare e leggere di Gwen! Cosa succede ora?”. Invece quel “L’avventura continua...” mi ha fatta rimanere di sasso per qualche minuto. Proprio così, le pagine di questo libro scorrono così velocemente e piacevolmente, che non ci si accorge che si è arrivati alla conclusione!
Ma ora parliamo di lei, la dodicesima viaggiatrice: Gwen!!! E’ una ragazza come tante, in una famiglia che di normale non ha proprio nulla. Tutta la casa è in fermento perché Charlotte, cugina di Gwen, potrebbe compiere il suo primo viaggio nel tempo da un momento all’altro!!! Immaginate quindi l’atmosfera che aleggia in casa: pura trepidante attesa! Per chi ha il “gene”, il primo viaggio nel tempo si verifica tra i 16 e i 17 anni. La data di nascita di ogni viaggiatore è stata calcolata da niente meno che Newton in persona!!! E’ facile riconoscere i sintomi di un imminente viaggio: capogiri, nausea e mal di testa; e sembra proprio che Charlotte debba scomparire da un momento all’altro! Allora perché anche Gwen avverte queste fastidiose sensazioni? E’ possibile che Newton abbia sbagliato i suoi calcoli e che sia lei ad essere portatrice del “gene”? Oppure c’è un’altra spiegazione, tenuta segreta per così tanti anni? Fatto sta che la nostra Gwen scompare per la prima volta mentre si trova per strada, intenta ad andare ad acquistare le caramelle per sua zia. Si ritrova nel passato e, non essendo stata istruita a tal proposito, non sa cosa fare nell’attesa di tornare al presente. Come farà ora a comunicare la notizia alla sua famiglia, demolendo tutte le speranze di Charlotte e sua madre che hanno vissuto per 16 anni nell’attesa di questa occasione?
Gwen non può sottrarsi al suo destino e deve accettare di essere la dodicesima viaggiatrice, rubino. Si ritroverà così a viaggiare nel tempo, in compagnia dell’undicesimo viaggiatore, Gideon, che la tratta come se fosse una stupida, indossando magnifici abiti d’epoca confezioni per lei e affrontando pericoli e inquietanti personaggi.
Non perdetevi questo primo libro della trilogia di Krestin Gier che, sono certa, vi sorprenderà!!!


Il mio voto:

6 commenti:

  1. Waw, grazie per la recensione. Mi hai fatto venire voglia di leggere questo libro ^_^
    Un abbraccio, Alba

    RispondiElimina
  2. E' un piacere, Alba. ^^ E poi le recensioni sul blog servono soprattutto per i lettori che, dopo averle lette, posso decidere se comprare un libro o no.
    Un abbraccio,
    Aredhel

    RispondiElimina
  3. Confesso di non aver letto questa trilogia. So che tutti l'hanno amata, ma.. non mi ispira. Hai presente quando una cosa solo a sentirla nominare ti fa venire l'orticaria? Ecco, la sensazione è proprio quella xD So che prima o poi cederò perché la curiosità c'è e se ne parla molto, ma credo che lascerò passare un po' di tempo ^^

    RispondiElimina
  4. Ahahahah Se deciderai di leggere questi libri poi devi farmi sapere cosa ne pensi!

    RispondiElimina
  5. Prima o poi, prima o poi.. xD

    RispondiElimina