giovedì 5 settembre 2013

Prossimamente: Volevo solo una vita tranquilla - Anna Talò

Vi presento ora una delle prossime pubblicazioni che più di tutte mi ha incuriosita!
"Volevo solo una vita tranquilla", la storia di Teresa, un'insegnante che attraverso un blog, e servendosi di uno pseudonimo - Lucilla - dispensa consigli e riscuote subito un gran successo! 
Tuttavia un misterioso stalker riuscirà a portare scompiglio nella sua, fino ad allora, vita tranquilla, costringendo Teresa ad uscire dal proprio guscio.
Tutti gli elementi della trama promettono bene, anzi, benissimo!




Volevo solo una vita tranquilla

Anna Talò


http://2.bp.blogspot.com/-w_LQ3BDmBn8/UfO96hbyJvI/AAAAAAAAFLY/gdM8LLTnhFo/s320/9788863805963_volevo_solo_una_vita_tranquilla.jpgEditore: Corbaccio
Pagine: 192
Prezzo: 14,90
Data di uscita: 12 settembre


Teresa scrive manuali di auto-aiuto, in cui consiglia alle lettrici di andare incontro al domani piene di fiducia e ottimismo. Un insegnamento che proprio lei, però, si guarda bene dal seguire: vive praticamente reclusa in casa, frequenta solo lo zio magistrato e pochissime amiche storiche, e respinge da anni un vicino aitante e sciupafemmine che la corteggia implacabile. Per sfuggire alla noia apre un blog di piccola posta, sotto il falso nome di Lucilla, sul quale si scatena con risposte ciniche e spietate ai problemi di cuore che le vengono sottoposti, riscuotendo grandissimo successo. Proprio il suo stile corrosivo stuzzica il Vendicatore, uno stalker che si dimostrerà davvero pericoloso. Teresa sarà costretta a uscire dal proprio guscio per risolvere l’enigma che le sta rovinando un’esistenza che aveva costruito faticosamente perché fosse la più ordinata possibile; al suo fianco ci saranno lo zio e due inaspettati cavalieri che faranno la loro parte per tirarla fuori dai guai. Lei, che voleva solo una vita tranquilla, si trova a dover fare i conti con una lunga sfilza di imprevisti e di colpi di scena, usando solo l’arma della sua intelligenza e dell’umorismo.

Nessun commento:

Posta un commento