venerdì 18 gennaio 2013

L'invasione degli ebook

La maggior parte di voi conosce bene ed usa aNobii, il social network tutto dedicato ai libri e a chi li ama.
Inserirli nella propria libreria, attribuirgli un voto su una scala di massimo 5 stelline, scrivere un commento a fine lettura, aggiungere una quantità inesauribile di libri alla propria wishlist, ma non solo!!!

http://www.marcosymarcos.com/Informazioni/immagini/anobii-mobile1%20copia.pngTramite aNobii, gli utenti hanno la possibilità di scambiare i libri che non si desidera più avere con quelli offerti da altri lettori!
Una funzione che facilità la rinascita di tutti quei libri che resterebbero, altrimenti, a prendere polvere sugli scaffali. Basta un messaggio e voilà, l'accordo è fatto. Una vera e propria manna dal cielo per le librerie stracolme e i volumi che possono così trovare qualcuno che li adotti.
Peccato che tutto ciò sia stato in qualche modo minato dallo sbarco degli ebook.

https://lh3.googleusercontent.com/-qtc5O2lrEmk/UPkPV5Ey6GI/AAAAAAAAAn0/_VeGrQuLKIU/s512/anobii2.png"Scambio solo ebook", è questa la dicitura che sempre più spesso accompagna i nomi virtuali dei lettori, lei cui librerie sono quasi sempre occupate esclusivamente da libri digitali. Potete quindi ben immaginare quanto sia diventato difficile riuscire a trovare qualcuno che sia disposto a scambiare libri cartacei!
Personalmente mi ritrovo spesso esasperata, quando credo di aver trovato il libro che cercavo ecco qui che scopro che in realtà è digitale. Una vera e propria invasione degli ebook che, sebbene siano stati una bella innovazione, tendono sempre più a far sparire i libri fisici dalla librerie, anobiane e non.

Io stessa leggo ebook e possiedo un e-reader, ma tutto questo non è che un supporto ai libri, ben lontano dall'essere un sostituto.

Si sta sempre più perdendo l'amore per il libro, la gioia di poterlo stingere tra le mani, assaporarne l'odore così tipico che tanti amano.

Queste mie parole vogliono essere uno spunto per una riflessione che coinvolga gli altri lettori, anche quelli che hanno deciso di "convertirsi" al libro digitale.
Vorrei che proprio questi ultimi esprimano il loro parere e sarei felice di leggerlo.

4 commenti:

  1. concordo con te, anche io spesso scambio su anobii e noto che la maggior parte sono in formato ebook, io non possiedo un lettore e sinceramente non ho tutta questa voglia di comprarlo,mi sento quasi "obbligata" nel farlo per stare dietro a questo boom.
    Comprerò sempre libri cartacei, amo la mia libreria e adoro riempirla di libri reali!

    RispondiElimina
  2. Lucrezia, la cosa che mi sconvolge è vedere intere librerie fatte esclusivamente di ebook!!!
    Il fatto di avere un lettore è solamente qualcosa di suppletivo, io continuo a comprare tanti libri cartacei proprio perchè non voglio privarmi del rapporto con i libri. Il più delle volte mi capita di comprare anche in cartaceo libri che ho letto in ebook e che mi sono piaciuti. :)
    Un e-book reader non potrà mai soppiantare la gioia di riporre i libri nella propria libreria ed osservarli con amore!

    RispondiElimina
  3. Ciao cara, io sono una di quelle che leggono indistintamente e-book e cartacei. Certo, preferisco stringere tra le mani un libro vero, girare le pagine e ammirare la copertina, però l'e-book ha numerosi vantaggi, non da ultimo il fatto che puoi portarti in borsa anche libri di oltre mille pagine e poi il prezzo (i vari classici gratis, i libri ormai datati a 40 centesimi, le offerte lampo di Amazon a 1 o 2 euro)... insomma, io amo leggere e non mi interessa come lo faccio. Di sicuro sono cambiate le mie abitudini d'acquisto: non compro più libri cartacei, i prezzi sono quasi sempre proibitivi per avere una bella edizione rilegata come si deve. Se voglio un cartaceo lo prendo in prestito in biblioteca o da amici, oppure mi affido allo scambio. E qui entra in gioco Bookmooch: ormai mi sono accorta anch'io che aNobii è sempre più legato agli e-book, ma su Bookmooch trovi veramente di tutto e finora non ho mai avuto una delusione su oltre 20 scambi.
    Se non lo conosci, te lo consiglio, devi solo aver pazienza di spulciare tra i libri a disposizione.

    RispondiElimina
  4. Ciao Chiara, ho scoperto Bookmooch ma fin'ora non l'ho mai utilizzato. Seguirò il tuo consiglio comunque!!!
    Per quanto riguarda i prezzi hai assolutamente ragione, diventano sempre più alti e a causa di ciò si acquista meno. Anche per questo motivo, se non sono sicura che il libro mi piacerà, leggo prima l'ebook e poi nel caso compro il cartaceo, evito così le così dette "ciofeche".
    Però trovo sia un vero peccato non acquistare libri, con la tecnologia si risparmia, vero, ma si perde molto altro.
    Gli scambi, invece, sono diventati una vera risorsa e consiglio a molti lettori di provare a farne almeno uno!!!

    RispondiElimina